Capitolo 1: 1

I venti ululavano insieme alla brezza fredda che passava. All'ora di mezzanotte, nello scintillio delle luci dei grattacieli e dei centri commerciali insieme a molteplici insegne al neon vibranti; la vita cittadina continuava a funzionare come al solito.


Tra questi edifici che toccano il cielo e milioni di persone che vivono la loro vita, c'era un uomo ai margini del tetto più alto in uno di questi edifici per uffici. Tirò un sospiro, guardò verso la luna luminosa e chiuse gli occhi. Pensare e contemplare come e perché la sua vita è diventata così. Pensando a se stesso, Elric chiese.


"Uomo, perché sono l'unico a vivere così miseramente? Qualcosa per una volta, andrà nella direzione giusta per me? Perché sono l'unico che ottiene sempre l'estremità corta del bastone? È come se il mondo stesso stesse cercando di dirmi che in realtà non ho alcuna importanza".


Ricordando la sua infanzia, Elric si ricordò del giovane quando aveva 12 anni. Era un bravo ragazzo con un grande talento per la lettura tra gli altri bambini della sua classe. Gli insegnanti lo lodavano sempre per essere pronto a rispondere. Era sempre bravo a ottenere la pronuncia delle parole corretta e poteva leggere un capitolo del libro senza rimanere senza fiato facilmente. Ma questo ha fatto sì che i suoi compagni di studio non lo odiassero allo stesso tempo.


Alcuni hanno iniziato a bullizzarlo con il passare dei giorni e anche quando Elric ha chiesto aiuto ai suoi insegnanti, nessuno lo ha aiutato. Alcuni dicono che è solo una piccola lite tra bambini mentre altri cercano intenzionalmente di soffocare gli incidenti per evitare di essere accusati di trascurare gli studenti della loro classe dalla direzione della scuola.


Quindi, Elric non ha mai ricevuto l'aiuto che meritava. Quando ha raccontato a suo padre di come i bambini della sua scuola lo bullizzavano e persino lo picchiavano in alcune occasioni; invece di consolare il figlio più giovane, suo padre lo rimproverò di non portare in casa cose così piccole. Suo padre lavorava in un'azienda manifatturiera di elettrodomestici e doveva trascorrere molte ore al giorno in ufficio poiché era il direttore del dipartimento. Quindi, naturalmente, era sempre stanco e teso quando tornava a casa.


Dopo aver tenuto i suoi singhiozzi in qualche modo, Elric raccontò a sua madre, Sophia, degli incidenti. Gli disse che avrebbe parlato con i suoi insegnanti. Elric le ha creduto e ha deciso di aspettare domani. Ma il giorno dopo, non è successo nulla. Veniva ancora picchiato di nuovo, i suoi genitori non avevano tempo per ascoltarlo. Anche suo fratello maggiore, David, che Elric alzò lo sguardo e gli disse di "Man the hell up". David aveva 17 anni e faceva parte della squadra di baseball della sua scuola. E a causa del suo scatto di crescita, spesso tendeva ad essere fisico con il suo corpo e avventato con la sua mente.


Non prestava attenzione a suo fratello minore come se non lo riguardasse. Elric non poteva chiedere a sua sorella maggiore Jessica perché si arrabbiava con lui anche se fosse entrato per errore nella sua stanza. Era molto particolare con le sue cose, vestiti e look. E passava sempre molto tempo davanti allo specchio perché Dio sa per quali ragioni.


Autore: Chiamiamola qualcuno con la "Sindrome della Principessa".


Così, dopo che sia la sua famiglia che il personale scolastico non sono riusciti ad aiutarlo, Elric non ha avuto altra scelta che sopportare le molestie a scuola. Sperando che i suoi bulli si annoiassero e non lo prendessero più di mira. Ha anche smesso di essere attivo con i suoi studi e di interagire con altri studenti e insegnanti per non distinguersi. E più tardi, quando è andato al liceo, ha adattato lo stesso approccio.


Ma durante questi periodi, Elric trovò qualcosa con cui tenersi occupato. Non aveva più amore per i personaggi storici o qualsiasi cosa insegnassero nelle scuole piuttosto nei fumetti che spesso leggeva al negozio di fumetti a un paio di strade di distanza da casa sua.


In qualche modo, questi eroi dei fumetti gli hanno dato un enorme senso di appartenenza e un impulso ad essere una persona migliore. I suoi preferiti erano Spider-Man & Batman. Immaginava spesso se essere morso da un ragno radioattivo gli avrebbe dato poteri come Peter Parker o se fosse riuscito a trovare un misterioso clan di ninja e artisti marziali che potessero insegnargli come combattere come Batman.


Ma come tutte le cose finiscono.. Così hanno fatto i suoi interessi nei fumetti. Quando Elric raggiunse la pubertà, si assorbì nella cultura degli Anime che stava raggiungendo un nuovo orizzonte di popolarità in tutto il mondo. Passava la maggior parte del tempo della sua giornata a guardarli piuttosto che a studiare per il suo test di classe domani.



Anni dopo, è entrato nel mondo dei romanzi e dei manga. E come se non ci fossero eccezioni.. È rimasto impigliato nella rete di avvincenti storie di Coltivazione, Manhwas cacciatori coreani, RPG e storie di gioco di realtà virtuale e quelle in cui un buono a nulla Otaku viene colpito da Truck-kun e si reincarna o trasmigra in un altro mondo.


Ma senza rendersi conto di aver passato questi anni a prendere le distanze dalla sua famiglia e dai suoi amici; era diventato un solitario che funzionava a malapena nella società. Passare così tanto tempo da solo lo ha fatto diventare mentalmente qualcuno a cui piaceva stare in solitudine.


A causa del suo innato talento per imparare e ricordare ciò che leggeva all'istante, il suo voto non è mai sceso al di sotto di quello che ci si aspettava da lui. Elric si era reso conto fino a questo punto di avere il raro caso di avere quella che chiamiamo memoria eidetica o fotografica.


Aveva il potenziale per diventare molto di più in termini di competenze accademiche, ma semplicemente non aveva alcun interesse per loro a questo punto. Ai suoi genitori non importava molto di lui comunque. Fornire solo cibo e riparo per obbligo. Non gli piacevano sia il fratello maggiore che la sorella che avevano sempre l'alone di diritto intorno a loro. Non aveva nessuno che potesse chiamare amico a questo punto.


Rispetto a suo fratello e sua sorella, Elric era una persona senza grandi ambizioni e abbastanza brava da vivere una vita mediocre.


Negli anni a venire, Elric ha finalmente ottenuto un lavoro come contabile in una grande azienda e ha ottenuto un buon lavoro salariale. Alla fine lasciò la sua casa e iniziò a vivere da solo. Anche quando aveva conversazioni con la sua famiglia al telefono, era lui che iniziava la chiamata per la maggior parte del tempo.


4 ANNI DOPO.


Elric aveva 30 anni oggi. Stava in fila all'interno di un bar, per prendere la sua dose mattutina di cocaina. Ehm, intendo caffeina.


Oggi era il suo compleanno, eppure non una sola persona gli aveva augurato buon compleanno. Nessuno della sua famiglia ha chiamato, non aveva amici nemmeno sul posto di lavoro in cui si stava dirigendo. Non c'era nessuno con cui interagisse molto se non per necessità; e quasi nessuno a cui poteva persino esprimere i suoi pensieri. Nemmeno un amico online o un gruppo di compagni Nerd o Otaku. Li aveva superati tutti.


Il suo attuale stato di vita è stato completamente stagnante e privo di eventi negli ultimi due anni.


Questo ha colpito Elric davvero duramente .. Per la prima volta nella sua vita, Elric si era ritrovato completamente solo. sia nel corpo che nello spirito. Questo era qualcosa che desiderava ardentemente durante la sua adolescenza. Ma ora all'improvviso sembrava terrificante e come se non avesse davvero nessuno nella sua vita.


Non aveva un animale domestico perché avevano bisogno di molte cure ed Elric era davvero un uomo-bambino quando si trattava della responsabilità di prendersi cura di qualcun altro.


Allo stesso tempo, nella caffetteria, arrivò il suo turno e allungò la mano per afferrare la tazza di caffè.



Ma improvvisamente sentì un tocco caldo nel palmo della mano.


"Ehm, scusami. Il caffè è nell'altra mia mano". Una ragazza con gli occhi azzurri brillanti, i capelli biondi e un corpo molto magro guardò Elric e gli fece segno di togliersi la mano.


"Ah, il mio male. Ero perso nei pensieri". Elric ha detto.


"Sbrigati ora. Altre persone sono in fila". Elric è tornato alla realtà per davvero in questo momento e si è rapidamente messo da parte. Presto partì per l'ufficio. Ha notato il nome sull'uniforme della ragazza prima di partire... 'Katherine


Dopo essere tornato dall'ufficio e aver cenato (che non era solo una tazza di noodles come i manga giapponesi standard. Il nostro ragazzo sa cucinare.), Elric ha ricordato l'evento di toccare la mano di Katherine.


Per qualche ragione, non ha potuto fare a meno di pensare a quel momento ancora e ancora, ancora e ancora. Elric essendo il ragazzo Vergine che non ha mai avuto una ragazza, amiche o qualsiasi forma di connessione fisica con le donne per tutta la sua vita, è stato coinvolto in quel momento dato quanto fosse diventato grande un Simp su questo punto per le donne immaginarie. Il partner romantico ideale per persone come lui esisteva solo in Novelty.


Dopo averci pensato troppo per molto tempo, finalmente si addormentò e si svegliò la mattina dopo per seguire lo stesso ciclo della vita da schiavo aziendale. La sua routine seguiva per le successive due settimane, nel frattempo salutava casualmente Katherine con il buongiorno e i saluti.


Si era familiarizzato con lei. E Katherine salutava e a volte gli dava anche un sorriso morbido; che illuminava sempre la sua giornata. Non si rendeva conto che Katherine lo stava facendo perché faceva parte del suo lavoro essere gentile con i clienti. Ma essendo l'idiota che era, si sentiva come se solo lui ricevesse il trattamento speciale.


Pochi giorni dopo, Elric era nella stessa coda per il suo caffè mattutino. Ma questa volta, qualcosa era diverso in lui. Voleva fare una mossa su una ragazza per la prima volta nella sua vita. Elric pensò tra sé e sé: "Qual è il peggio che può accadere? Mi rifiuta completamente? O al massimo, finisco per mettermi in imbarazzo di fronte a poche persone qui. Aiyo, perché è così difficile?"


Elric era un noob totale in questo dipartimento. Si era già preparato al peggio. Dopo che Katherine si è liberata dal suo turno, che si è concluso solo dopo 10 minuti da quando Elric ha preso il suo caffè. Si avvicinò a Katherine e le chiese...


"Ehi, Katherine. Hai un momento?"


"Sì... Che cos'è?"


"Oh, niente. Volevo solo chiederti se eri libera stasera".


Katherine guardò Elric con occhi sorpresi.


"E presumo che tu avessi dei piani che dipendevano dal fatto che io fossi libero stasera?"


Elric era sorpreso [Sono stato visto attraverso ?]


Raccolse il suo coraggio e disse: "Sì. Volevo chiederti di uscire a cena". Elric disse con tutte le sue forze. Sembrava molto calmo e sicuro di sé come se questa fosse una normale cosa quotidiana per lui, ma dentro di lui era come [Fuck, Fuck, Fuck! Sono così fregato!]


Ma sorprendentemente nel momento successivo, Katherine rispose.


"Alle 8 di sera, venirmi a prendere al central city park. Vivo nelle vicinanze. Dammi il tuo numero di telefono, ti invierò l'indirizzo più tardi".


Sbalordito! Sbalordito! Queste parole potrebbero descrivere perfettamente le espressioni facciali di Elric. Non credeva affatto a quello che stava ascoltando. Si aspettava un rifiuto immediato, ma sorprendentemente non era ?..


"ehm.. Non stai scherzando, vero? Non pensavo che avresti detto di sì".


Katherine lo guardò sfacciatamente e disse: "In realtà stavo aspettando che tu mi chiedessi di uscire. Se ci avessi messo ancora più tempo, l'avrei fatto da solo".


Era un sogno? Nessuno sta facendo uno scherzo, giusto?


"Aspetta un minuto.. Lo eri?" Elric chiese.


"Certo. Di tutte queste persone, molte delle quali sono clienti abituali qui, solo tu mi guardi con gli occhi da cucciolo ogni volta che ci incontriamo al mattino. Non pensare che non abbia notato il sorriso che hai sempre dopo che mi hai salutato. Anche noi ragazze abbiamo la nostra intuizione, sai. Era ovvio che ti piacessi. Quindi ho pensato perché non darti una possibilità?" Katherine disse mentre gli lanciava un sorriso.


Superato! Elric è stato completamente superato!


Perché la ragazza stava dicendo le battute del ragazzo e sembrava avere il controllo della situazione? Doveva essere il suo ruolo. Per la prima volta nella sua vita, Elric si chiese se fosse veramente un uomo.


"Va bene." Questo è tutto ciò che poteva inventare in risposta. E non appena Katherine mise il suo numero nel suo telefono, Elric scappò rapidamente dalla scena come The Flash.


Elric non credeva che quello che è successo pochi minuti fa fosse reale. Si è pizzicato un paio di volte e gli ha persino schiaffeggiato la faccia due volte per assicurarsi che non stesse sognando. Alla fine si preparò mentalmente per il primo appuntamento della sua vita.


Sapeva che non poteva permettersi di andare a metà strada stasera. Perché la prima impressione è l'ultima impressione quando si tratta di date.


Sorprendentemente, la data è andata bene. Elric non si è tirato indietro. Ha prenotato una prenotazione in un bel ristorante, ha portato Katherine in uno zoo prima di cena, si è divertito con lei mentre condivideva le loro storie di vita finora.


Con sua sorpresa, Katherine proveniva da una famiglia povera. Ha ottenuto il lavoro in un bar per sostenere le sue spese e stava anche prendendo alcune lezioni di recitazione.


Attualmente, viveva in un appartamento condiviso con alcuni dei suoi amici del college. Katherine era 3 anni più giovane di Elric che viveva da solo e si sosteneva. Quindi questo gli è valso il rispetto per Katherine. Per quanto riguarda alcuni uomini, le donne autosufficienti e laboriose sono molto affidabili e hanno un carattere forte rispetto alle piccole principesse di papà sui social media in questi giorni.


Dopo questa data, le cose continuarono a progredire tra Elric e Katherine nelle settimane successive. Ma un giorno, Katherine scomparve improvvisamente. Non ha risposto alle chiamate di Elric e anche i suoi coinquilini non sapevano dove fosse andata. Elric, che era infatuato di Katherine a questo punto, sentiva che mancava qualcosa dentro di lui.


Per la prima volta negli ultimi 2 decenni... Sentiva perdita e impotenza.


"Mi preoccupo davvero così tanto di lei? Perché mi sento così vuoto all'improvviso?" Elric pensò. Ma non riusciva a mettere il dito su ciò che lo infastidiva così tanto.


Ovviamente... Si era innamorato.

PRECEDENTE

SUCCESSIVO